ARUBA, INCENDIO ALLA SEDE DI AREZZO MILIONI DI SITI OFFLINE IN ITALIA.

Un principio di incendio nella ‘server farm’ ad Arezzo di Aruba, uno dei principali fornitori di domini online, ha provocato il parziale blackout di diversi siti Internet. In Abruzzo il blackout ha colpito pesantemente i portali dell’informazione locale Roma, 29 aprile 2011 – Un principio di incendio nella ‘server farm’ principale di Aruba ad Arezzo ha provocato il parziale blackout … Continua a leggere

Sogno diventa realtà: un caricabatterie unico per tutti i telefonini d’Europa entro l’anno

Quattordici i principali produttori che si sono impegnati volontariamente con la Commissione europea per il caricabatteria unico che farà la sua comparsa nei negozi “nel corso del 2011” Bruxelles, 8 febbraio 2011 – Un caricatore unico per tutti i tipi di cellulari in Europa. D’ora in poi la vita sarà più facile, almeno per chi acquisterà nell’Ue nei prossimi mesi … Continua a leggere

“L’incontro virtuale poi subito a letto” E’ il sesso facile dell’era Facebook

A rivelarlo è una ricerca pubblicata dalle rivista Shape e Men’s Fitness che ha coinvolto 1.200 persone Washington, 26 gennaio 2011 – Da un messaggio online a un rapporto sessuale ‘offline’, passa davvero poco tempo. Facebook, così come altri siti di social network, hanno infatti ridotto i tempi: grazie a questi incontri virtuali le nuove coppie sono spinte a fare sesso … Continua a leggere

Youtube: 2 miliardi di video al giorno

Alcuni dati relativi all’utilizzo del web in USA nel corso del 2010 fanno riflettere sulle reali dimensioni di YouTube e sulle potenzialità di questo importante network. Sono oltre 2 miliardi i video visualizzati ogni giorno dagli utenti e, ancor più significativo, ogni minuto vengono caricati dagli utenti su YouTube 35 ore di contenuti. Stando a statistiche USA, gli utenti internet … Continua a leggere

Skype di nuovo in funzione

Ritrono alla normalità per Skype, anche se dopo lunghi e difficoltosi lavori. Tutti i servizi del gigante del VoIp sono infatti stati ripristinati, l’ultimo dei quali a tornare attivo come previsto è stato il servizio di videoconferenze multiple. Nessun comunicato però è stato dato per spiegare il motivo del sovraccarico di alcuni supernodi che hanno causato il black-out. Per ora … Continua a leggere

Nuova beta version di Firefox 4

Tratto da HwUpgrade. Mozilla ha distribuito nei giorni scorsi una nuova versione beta di Firefox 4; siamo giunto ormai alla release beta 8 e per avere la prima RC si prevede il rilascio di almeno altre due versioni di prova. Sul fronte dell’usabilità Firefox Beta 8 promette una rinnovata integrazione delle funzionalità Firefox Sync: attraverso Firefox Sync l’utente ha la … Continua a leggere

Black-out per Skype, 10 milioni di utenti offline

Gli Utenti Skype di tutto il mondo stanno in queste ore accusando problematiche nell´utilizzo del servizio VoIp più diffuso del pianeta.  Il problema nelle comunicazioni affligge gli utenti consumer, mentre quelli business utilizzano un altro tipo di tecnologia che non è stata coinvolta nel black-out. I problemi sono iniziati ieri pomeriggio e si protraggono tutt´ora. La possibilità di effettuare chiamate … Continua a leggere

IL DVD DURERA’ 160 ANNI.

La memoria diventa ‘quasi’ eterna:ecco il dvd che dura 160 anni Sviluppato da una società di Praga, non è distruttibile per effetto di raggi ultravioletti, magnetismo, radiazione, umidita’ o temperature estreme. Lo slogan pubblicitario: “Scrivi una volta, leggi per sempre” Praga, 1 novembre 2010  – Una societa’ di Praga ha sviluppato un nuovo dvd capace di archiviare i dati elettronici registrati fino a … Continua a leggere

Facebook in tilt per ore, ironia sul web: “Costretti a lavorare”

Quello di giovedì sera è stato il secondo black-out in due giorni (e quello del giorno precedente era stato significativamente più breve). Washington, 24 settembre 2010 – Facebook, il più popolare social network del mondo, è rimasto in panne per diverse ore ieri sera; una serie di problemi tecnici ha impedito a mezzo miliardo di persone di collegarsi. È stato il … Continua a leggere